ALIMENTAZIONE & SALUTE

Coca cola zero? ?? Anche no!

Ciao a tutti cari follower. 

Nel momento di emergenza COVID-19, ho ritrovato un po’ di tempo per dedicarmi al mio blog (che ad essere sincera ultimamente ho tralasciato), ma soprattutto del tempo per iniziare una nuova serie di “inchieste” su un argomento che mi stimola molto: SAPER LEGGERE REALMENTE UN ETICHETTA.

Inizio quindi oggi nell’analizzare la lista degli ingredienti della COCA-COLA ZERO.

Non mi soffermerò a discutere sulle proprietà nutrizionali di tale bibita, sia essa zero, light o nella versione originale… in ogni modo, come già immaginerete, sono enormemente contraria al suo largo consumo. 

COSA CONTIENE LA COCA-COLA ZERO?

  1. Acqua: INGREDIENTE SANO E PRIVO DI CALORIE
  2. anidride carbonica: non ha calorie, per alcuni soggetti che soffrono di gastrite potrebbe risultare fastidiosa perché stimola la produzione di succhi gastrici, mentre di contro, per chi soffre di stipsi, potrebbe avere effetti benefici sull’aumento della peristalsi intestinale e quindi sulla regolarità.
  3. colorante E 150d (caramello): è un additivo alimentare facente parte della famiglia dei coloranti. Non stiamo parlando del caramello HOME-MADE, ma di una ricetta totalmente industriale; il caramello in questione ha solo il colore di quello a base di zucchero. Ecco quindi che è realizzato utilizzando pure l’ammonica!

Ma il punto degno di nota è che da oltre quarant’anni diversi studi hanno denunciato la potenziale cancerogenicità del 4-MEI, CONTENUTO APPUNTO NEL COLORANTE E150D

  1. acidificante acido fosforico: E’ un correttore di acidità, largamente utilizzato dall’industria agro—alimentare per il suo basso costo. Se consumato in eccesso può avere un effetto corrosivo sullo smalto dentale 
  2. edulcoranti Aspartame e Acesulfame K: Sono 2 sostanze che hanno un potere dolcificante pari a 200 volte quello dello zucchero (saccarosio) sono privi di calorie; e hanno un Impatto minimo sulla glicemia, vanno quindi bene per i diabetici, , diversi studi però sostengono che :
  • potrebbero interferire negativamente con i processi metabolici, aumentando l’appetito, il peso corporeo e la glicemia: Tendono quindi a creare la cosiddetta SINDROME METABOLICA
  • Potrebbero avere correlazione con un effetto CANCEROGENO se se ne abusa, mentre l’ASPARTAME, può dare reazioni allergiche con sintomi come mal di testa e orticaria

Sono assolutamente sconsigliati in gravidanza e allattamento

  1. aromi (inclusa caffeina): Quando non viene specificato se l’aroma è naturale (e qui non lo è), l’aroma è di origine ARTIFICIALE e quindi prodotto dall’industria CHIMICA.
  2. correttore di acidità citrato trisodico

A voi la scelta! !!

You may also like...

Lascia un commento