L’assurdità delle aliquote IVA sugli alimenti VEGETALI:

L’altro giorno, mi reco al supermercato a fare la solita spesa settimanale. Guardando lo scontrino, noto che a quest’anno hanno introdotto a fianco di ogni prodotto, l’aliquota IVA imposta dal governo…Tassa che viene anticipata in fase di Produzione dell’alimento ma che poi siamo NOI consumatori finali a pagare realmente…

La normativa prevede oggi varie aliquote IVA che variano dal 4% al 10% al 22%,

Questa aliquota incide soprattutto sul prezzo finale al consumatore rendendo più o meno costosi i prodotti.

Oggi volevo parlare del “latte” di origine vegetale prodotto con mandorle, soia, nocciole, avena e tanti altri tipi di frutta secca o chicchi vegetali.

Ad oggi questo prodotto subisce un’Iva del 22% al pari di un prodotto di lusso!

Ricordiamo che il latte vaccino ha un’aliquota pari al 4%, e non si può pensare che il “latte” di origine vegetale, sia un bene di LUSSO, dato che ormai tantissimi consumatori lo comperano giornalmente per motivi sia salutistici (intolleranze al latte etc…), che ambientali o etici.

E parlando appunto di INQUINAMENTO AMBIENTALE, un recente studio della Tesco, ha evidenziato che per avere un litro di latte vaccino si producono ben 2 kg. di anidride carbonica, viceversa per avere un litro di latte di soia se ne producono circa 100 grammi…. una piccola differenza del 95% in meno!!!

Quindi… Meno CO2 = meno riscaldamento globale = meno inquinamento = più salute per tutti!

Un recente studio di GREENPEACE, ha rilevato che ben il 63% delle terre coltivabili in Europa invece che essere coltivate per produrre cibo per le persone, sono coltivate a foraggio per gli animali da allevamento!!!

Per avere 1 solo kg. di carne di manzo, occorrono 15 kg di cereali come alimento per l’animale, e 20.000 litri di acqua!!!

Per 1 solo kg di carne… proviamo a pensare cosa significa in termini mondiali…

Inoltre, è diventato dispendioso produrre cibo di derivazione animale, tanto è vero che i governi sono sempre più obbligati ogni anno, ad aiutare le aziende dell’allevamento in crisi con finanziamenti milionari …Milioni che paghiamo tutti noi!

Ogni tipo di produzione 100% VEG dovrebbe essere gratificata e incoraggiata e quindi soggetta all’aliquota IVA più bassa in assoluto! E non di certo essere considerata UN BENE DI LUSSO!!!

Come al solito, che governano il paese sono sempre le grandi LOBBY ALIMENTARI DELLA CARNE e UN GOVERNO “SCHIAVO” tutto a discapito della nostra salute e dell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *