LATTE DI SOIA…Preparazione e utilizzi… NON SOLO IN CUCINA!

Alimento tipico dei Paesi orientali, il latte di Soia, sta prendendo sempre più piede anche in Italia, soprattutto tra le persone intolleranti al lattosio e tra chi segue diete vegane o vegetariane.

Le proprietà del latte di soia sono molteplici. Esso, infatti, non contiene colesterolo, anzi ne contrasta l’accumulo, perché è ricco di sostanze che agiscono sui grassi, contrastandoli. Allo stesso tempo abbonda di vitamina K e quindi può aiutare nella prevenzione dell’osteoporosi. Il latte di soia fa in modo che gli zuccheri nel sangue non aumentino, poiché possiede un basso indice glicemico. Proprio per questo può essere consumato anche da chi soffre di diabete. Fra i benefici bisogna ricordare anche la capacità di  intervenire anche  sull’equilibrio della flora batterica intestinale.

Dal punto di vista nutrizionale, contiene molte proteine vegetali e quindi può costituire anche un ottimo integratore per chi pratica lo sport.

Inoltre agisce contro la ritenzione idrica, stimolando la diuresi.

Un consiglio di bellezza? Prova utilizzarlo insieme a un cucchiaio di miele e 2-3 gocce di essenza di lavanda per fare un impacco per i capelli da tenere in posa 20 minuti prima di procedere con lo shampoo… Infatti gli isoflavoni contenuti nella soia, favoriscono la formazione di nuove cellule, e prevengono la caduta dei capelli, mentre il miele e la lavanda contribuiscono a rafforzarne il fusto.

Valori nutrizionali riferiti a 100 ml di latte di soia:

Calorie 45 kcal
Grassi 1,8 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 51 mg
Potassio 118 mg
Carboidrati 6 g di cui:
                                         Fibra alimentare 0,6 g
                                         Zucchero 4 g
Proteine 3,3 g
Vitamina A 3 IU Vitamina C 0 mg
Calcio 25 mg Ferro 0,6 mg
Vitamina D 0 IU Vitamina B6 0,1 mg
Vitamina B12 0 µg Magnesio 25 mg

 

Emerge in particolare il suo aspetto dietetico, perché il contenuto di grassi e di carboidrati è inferiore a quello del latte di mucca. Inoltre può costituire un vero e proprio rifornimento di amminoacidi, anche di quelli essenziali. Il latte di soia può essere consumato da chi ha problemi di intolleranza al lattosio e, essendo privo di glutine, è adatto anche a chi soffre di celiachia.

Tra gli maggiori effetti collaterali del latte di soia dobbiamo includere il fatto che esso, essendo poco ricco di calcio e di vitamina D, può portare ad una carenza di questi nutrienti. L’importante è assumere altri alimenti che contengano tali minerali o eventualmente acquistare il latte di soia a cui sono stati aggiunti.

PROVIAMO A PREPARARLO A CASA!!!

Risparmiamo così tempo e denaro, contribuendo alla salvaguardai dell’ambiente (meno imballi!)

Per preparare il latte di soia fatto in casa…

Qui le dosi servono a farsi circa 2 litri di ottimo latte di soia:

  • 200 gr di fagioli di soia gialla
  • 3,5 l d’acqua
  • zucchero o altro dolcificante (opzionale)
  • Stecca di vaniglia o cannella per aromatizzare (facoltativo)

La ricetta per preparare il latte di soia

Si inizia mettendo in ammollo la soia (va benissimo anche con la buccia) per almeno 12 ore, meglio ancora se rimane per 24 ore. Ricordatevi di cambiar l’acqua almeno una volta durante questa fase.

Mettete nel frullatore la soia con almeno 200 ml di acqua. Iniziate a frullare fino ad ottenere una purea. Aggiungete se necessario poco alla volta delle cucchiaiate di acqua per rendere più liquido il composto, che deve risultare cremoso.

 

Versare la crema così ottenuta nella pentola, con la restante acqua, portare a ebollizione e fate cuocere per 15 minuti, mescolando continuamente perché non si attacchi. La schiuma che si forma va eliminata con la schiumarola.

A questo punto spegnere il fuoco e filtrate: su un pentolino stendete sopra un canovaccio o una garza di cotone. Spremute bene il canovaccio e strizzatelo bene per far colare il liquido nel pentolino.

Il latte di soia è pronto! 

Se si preferisce più denso lo si può bollire ancora un’ora, e eventualmente è possibile anche aggiungere una stecca di vaniglia o di cannella per aromatizzare. Oppure dolcificare a piacere sia con lo zucchero che con miele o sciroppo d’agave. Agitate la bottiglia prima di berlo, per farlo amalgamare bene. Si conserva fino a 3 giorni nella parte fredda del frigo, oppure è possibile anche congelarlo.

 

Buona pausa rilassante con il nostro drink NUTRYTOO sano e gustoso!

2 Comments Add yours

  1. adidas superstar ha detto:

    It is best to take part in a contest for among the best blogs on the web. I will recommend this website!

    1. nutrytoo ha detto:

      really! THANKS!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *